La Campagna 005 scrive di nuovo al Presidente Renzi e al Ministro Padoan

Scarica qui il testo della lettera con tutte le firme italiane ed europee

 

 

 

 

Roma, 3 luglio 2014

 

Alla cortese attenzione del

 

Presidente del Consiglio dei Ministri
Matteo Renzi

 

Ministro dell’Economia e delle Finanze
Pier Carlo Padoan

 

 

Oggetto: Negoziato sulla Tassa sulle Transazioni Finanziarie (TTF) nel semestre italiano di Presidenza UE           

 

 

Egregi Presidente Renzi e Ministro Padoan,

 

in occasione dell’avvio del semestre italiano di Presidenza dell’Unione Europea, noi rappresentanti di organizzazioni della società civile italiana ed europea ci rivolgiamo a voi con l’auspicio che l’Italia possa coordinare in maniera costruttiva i lavori negoziali sulla TTF europea durante il proprio mandato al fine di assicurare, entro la fine dell’anno, la definizione di un accordo ambizioso sulla prima fase di implementazione dell’imposta rispettando così quanto ufficialmente annunciato il 6 maggio scorso dai Paesi aderenti alla procedura di cooperazione rafforzata. Questo accordo dovrebbe definire una misura fiscale ben più efficace delle normative attualmente esistenti in materia in alcuni Stati Membri. Come società civile riteniamo che l’accordo debba necessariamente contemplare queste quattro condizioni:

 

1.un’efficace tassa sulle azioni deve essere applicata a tutte le transazioni effettuate e non ai saldi netti giornalieri, intercettando anche le operazioni intra-day. E’ necessario assicurare che un’eventuale esenzione dei market-makers non comporti una contrazione delle operazioni tassabili, dando aditi a possibili abusi da parte di trader ad alta frequenza;

 

2.un ampio spettro di strumenti derivati dovrebbe essere soggetto a tassazione già in questa prima fase;

 

3.il principio di residenza, di emissione e della controparte dovrebbero essere applicati. Bisognerebbe inoltre chiarire che è la residenza del beneficiario effettivo (piuttosto che quella di chi opera per suo conto) a determinare l’esigibilità dell’imposta secondo il principio di residenza. L’applicazione di questi principi permetterebbe di ottenere un gettito più alto per ciascuno degli 11 Paesi partecipanti e di assicurare solide misure anti-evasione;

 

4.una road map chiara e legalmente vincolante dovrebbe essere definita per l’implementazione delle fasi successive dell’imposta, allargandone la base imponibile a tutte le classi di strumenti finanziari. Si dovrebbe inoltre permettere agli Stati Membri che lo volessero di introdurre l’imposta con una base imponibile più ampia (comprensiva per esempio delle obbligazioni e di tutti gli strumenti derivati) sin dalla sua prima fase.

 

 

Infine, non appena i dettagli tecnici della tassa saranno definiti, è fondamentale che non si tradisca il suo spirito originario. La TTF è stata a lungo associata al novero delle risorse innovative per lo sviluppo e per la lotta ai cambiamenti climatici, obiettivi internazionali verso cui indirizzare una parte del suo gettito in aggiunta all’altrettanto necessario finanziamento di programmi di lotta alla povertà nei Paesi partecipanti.

 

Un annuncio di questa portata rappresenterebbe uno storico traguardo atteso da tempo dalla società civile e dai cittadini europei. È tempo di agire nel solco di una riforma del sistema finanziario e per la realizzazione di meccanismi di finanza innovativi per lo sviluppo e per il clima.

 

Restando a vostra completa disposizione per approfondimenti nel merito, vogliate gradire i nostri migliori saluti. 

 

 

Leonardo Becchetti, Portavoce della Campagna 

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; M. 349-7817601

 

 

La lista completa delle firme italiane ed europee è disponibile qui 

 

 

 

 

 

 

 

005 su Twitter

ZeroZeroCinque Tax data breakdown (bollettino @MEF_GOV) : la TTF/#Tobin (cap. 1211) raccoglie [GEN-GIU 2017] +7% rispetto a I sem… https://t.co/0mR8ETd1I3
Venerdì, 18 Agosto 2017 15:42

Newsletter

Iscriviti qui per ricevere le news della campagna

Dalle campagne internazionali

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

www.zerozerocinque.it è redatto dai promotori della campagna.  Contatti | Policy sulla privacy

I contenuti sono sotto licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial 3.0 ItaliaCreative Commons License